Roma Contemporanea Street Art

Ostiense Street Art

La zona senz’altro più underground della Capitale è quella del quartiere Ostiense tra San Paolo e la Piramide Cestia, con tutte le sue ex aree industriali dismesse, gli ex mercati generali e Gazometri che con grande fascino da sempre hanno ispirato writers e artisti romani e stranieri a “imbrattare” in ogni dove i suoi muri di scritte ed opere d’arte.

Ostiense: un quartiere che da sempre ispira gli artisti

Sono tantissime le opere disseminate in questo quartiere, e solo camminando e perdendosi per le sue vie si riesce ad avere una vaga idea di quante siano.
Proprio di fronte la Basilica di San Paolo si trova l’opera dell’artista Sam3 “Opera Onirica”: una silhouette scura coperta di stelle volta a guardare una sfera di luce. Sogno e realtà si fondono in questa opera di ineguagliabile bellezza. Su via dei Magazzini generali troviamo una lunga parete di 60 metri dipinta di volti noti: è la “Wall of Fame” di JB Rock. L’artista dipinge su uno sfondo rosso in ordine alfabetico personaggi che lo hanno ispirato da Dante Alighieri a Zorro.
Su via del Porto Fluviale incontriamo il “Nuotatore” di Jacopo Iacurci proprio sopra la Pescheria Ostiense dipinto dall’artista proprio in occasione dell’Outdoor Festival del 2011. Passiamo alla volta del famosissimo murale di Blu “I mille volti” tra via del Porto Fluviale e via delle Conce. Una serie di volti colorati dalle fattezze diaboliche ci osservano: l’intento dell’autore è quello di focalizzare l’attenzione sulla piaga sociale dei poveri senza tetto e delle occupazioni abusive, che in primis hanno riguardato lo stesso edificio dipinto. Su via delle Conce in corrispondenza del sottopasso emerge il murale di due romani del calibro di Lucamaleonte e Hitnes che dipingono “L’Universo floreale” ricreando una vasta gamma di esemplari animali che culmina con l’apparizione di un enorme gatto nero a tratti inquietante e a tratti buffo. Questa opera senz’altro dona vita al sottopassaggio grigio e frenetico. Superando il sottopassaggio, entrando formalmente a Testaccio vediamo la “Ragazzina Sognante” di Alice, artista di fama internazionale. Lo stile inconfondibile di Alice si riconferma in questo meraviglioso tripudio di sottili pennellate colorate che compongono il volto della piccola protagonista.

Tra archeologia industriale e street art

Queste sono solo alcune tra le opere di street art che animano il quartiere industriale più famoso della capitale. Una passeggiata è d’obbligo per scoprirle tutte e per perdersi nei vicoli che mostrano quello che rimane dell’archeologia industriale di Roma. Il binomio murale-scenario industriale è perfetto grazie al fascino dell’arte di strada che si sposa perfettamente con lo stile del quartiere tra architetture di ferro, capannoni, grandi mercati e magazzini dismessi.

Articolo di Maria Clelia Scuteri

Street Art Ostiense

Street Art Quartiere Ostiense

La Street Art Ostiense

You have to be logged in to favorite, click here to login
Condividi
If you notice that information about a listing is missing or inaccurate, please let us know
Also show
'700 e '800
Archeologia
Architettura
Biblioteche
Fontane
Medioevo
Monumenti e Statue
Musei
Parchi e Giardini
Ponti
Roma Antica: Impero
Roma Antica: Monarchia
Roma Antica: Repubblica
Roma Barocca
Roma Contemporanea
Roma Moderna
Roma Rinascimentale
Siti Storici
Street Art
Tardo Antichità
Indicazioni

Info e contatti

Ostiense, Rome, Metropolitan City of Rome, Italy http://www.turismoroma.it/itinerari-a-tema/street-art-a-ostiense

Il meteo della settimana


Meteo Roma

Il meteo della settimana


Meteo Roma
Claim your business listing on Cosa Vedere a Roma. Claim my business.